Diritto delle Migrazioni: un master per approfondire il fenomeno migratorio, i processi sociali correlati, e la regolamentazione giuridica analizzati secondo un approccio multidisciplinare.

Diritto delle Migrazioni: un master per approfondire il fenomeno migratorio, i processi sociali correlati, e la regolamentazione giuridica analizzati secondo un approccio multidisciplinare.

Si chiudono a Gennaio  le iscrizioni alla settima edizione del Master

 

Professoressa Scevi, Su cosa si focalizza l’offerta formativa del Corso?
Il Master universitario in “Diritto delle Migrazioni” è un corso di II livello, della durata di un anno, finalizzato a rispondere alla crescente domanda di competenze professionali necessarie per affrontare le complesse tematiche connesse ai processi migratori, che coinvolgono e segnano in maniera strutturale e permanente il contesto sociale. Il Master affronta i singoli aspetti del fenomeno migratorio, e dei processi sociali a questo correlati, approfondendone la regolamentazione giuridica secondo un approccio multidisciplinare.

A chi è rivolto?
Il Corso si rivolge a laureati, con laurea magistrale o equipollente, interessati a sviluppare approfondite conoscenze e competenze specialistiche, nel settore delle migrazioni. Allo stesso tempo il Master costituisce uno strumento di specializzazione professionalizzante e di acquisizione di ogni tipo di conoscenze e di competenze utili agli operatori del settore appartenenti ai vari rami dell’amministrazione centrale e locale, nonché dei servizi alla persona, ossia a quanti operano nel settore delle organizzazioni internazionali, dei Ministeri, delle Regioni, degli Enti locali. Destinatari del Master sono, altresì, quanti operano nel campo delle migrazioni, insegnanti interessati a conseguire una qualificazione professionale e coloro che operano nelle strutture didattiche di vario livello, nelle strutture sanitarie, nonché nelle strutture giurisdizionali, quali giudici di pace e  Tribunali per i minorenni. Il Master si rivolge, inoltre, a quanti operano nelle attività del privato-sociale coinvolte nella gestione del fenomeno migratorio e facenti capo ad Onlus, Ong, associazioni di immigrati, organismi del volontariato.

Che tipo di figure professionali forma il corso?
Esperti muniti delle capacitĂ  teoriche e pratiche necessarie per agire con competenza e professionalitĂ  nell’ambito specifico e complesso del Diritto delle Migrazioni – il cui rilievo è fondamentale e crescente nei settori amministrativo, educativo, sociale, della comunicazione, e nelle professioni giuridiche – attraverso l’approfondimento e l’analisi degli strumenti normativi, dottrinali e giurisprudenziali, nonchĂ© attraverso l’analisi dei contesti sociali ed economici.

Un commento alla precedente edizione?
L’edizione tuttora in corso, poiché i corsisti stanno effettuando stage e pw in diversi organismi nazionali e internazionali, ha visto la partecipazione di prestigiosi docenti e relatori quali l’On. Silvia Costa, Presidente Commissione per la cultura e l’istruzione del Parlamento Europeo, l’On. Livia Turco, già Ministra della Solidarietà Sociale e della Salute, il Prof. Remo Morzenti-Pellegrini, Magnifico Rettore Università degli Studi di Bergamo, il Prof. Giovanni Maria Flick, Presidente emerito della Corte Costituzionale e Professore emerito di Diritto penale Università Luiss di Roma, il Prof. Roberto Zaccaria, Presidente del Consiglio Italiano per i Rifugiati, il Prof. Antonio Banfi, Direttore del Dipartimento di Giurisprudenza; i corsisti sono giunti da diverse regioni italiane e da altri Paesi, talché occorre esprimere la più viva soddisfazione per gli importanti risultati raggiunti.

Che cosa caratterizza questa nuova edizione?
Per la prossima edizione, che prenderà avvio a fine febbraio, stiamo organizzando nuovi Incontri di Studio in continuità con quelli realizzati nell’edizione in corso ed ampliando ulteriormente la già ricca schiera di realtà ospitanti stage.

Sono previsti stage e collaborazioni con aziende/enti?
Certo! Sono programmati stage presso gli enti e le organizzazioni internazionali e nazionali che collaborano con il Master e presso strutture altamente qualificate coinvolte nella gestione del fenomeno migratorio.

Info: mastermigrazioni@unibg.it  – master@unibg.it  –

http://sdm.unibg.it/corso/diritto-delle-migrazioni-migration-law-vi-ed/

Da sinistra il Prof. Remo Morzenti-Pellegrini, Magnifico Rettore Università degli Studi di Bergamo, l’On. Silvia Costa, Presidente Commissione per la cultura e l’istruzione del Parlamento Europeo, l’On. Livia Turco, già Ministra della Solidarietà Sociale e della Salute, la Prof.ssa Paola Scevi Direttrice del Master in Diritto delle Migrazioni.

Da sinistra il Prof. Remo Morzenti-Pellegrini, Magnifico Rettore Università degli Studi di Bergamo, l’On. Silvia Costa, Presidente Commissione per la cultura e l’istruzione del Parlamento Europeo, l’On. Livia Turco, già Ministra della Solidarietà Sociale e della Salute, la Prof.ssa Paola Scevi Direttrice del Master in Diritto delle Migrazioni.

Da sinistra: la Dott.ssa Francesca Ferrandino, giĂ  Prefetto di Bergamo, il  Prof. Roberto Zaccaria, Presidente del Consiglio Italiano per i Rifugiati,  la Prof.ssa Paola Scevi, Direttrice del Master in Diritto delle Migrazioni.

Da sinistra: la Dott.ssa Francesca Ferrandino, giĂ  Prefetto di Bergamo, il Prof. Roberto Zaccaria, Presidente del Consiglio Italiano per i Rifugiati, la Prof.ssa Paola Scevi, Direttrice del Master in Diritto delle Migrazioni.

Da sinistra: la Dott.ssa Francesca Ferrandino, giĂ  Prefetto di Bergamo, il  Prof. Roberto Zaccaria, Presidente del Consiglio Italiano per i Rifugiati,  la Prof.ssa Paola Scevi, Direttrice del Master in Diritto delle Migrazioni.

Da sinistra: la Dott.ssa Francesca Ferrandino, giĂ  Prefetto di Bergamo, il Prof. Roberto Zaccaria, Presidente del Consiglio Italiano per i Rifugiati, la Prof.ssa Paola Scevi, Direttrice del Master in Diritto delle Migrazioni.